Verde Chiaro

Rosa rossa, bianca o gialla?

di Aldo Adamo

    img

     

 

Cristicchi regala una rosa, una rosa rossa e una rosa bianca … chissà perché ha pensato proprio alla rosa quando ha affrontato con grande bravura il grosso problema della follia, dei matti come spesso lui dice, perché ha scelto proprio la rosa e non un altro fiore?
Leggendo il testo non si capisce … ma se ti lasci andare e magari riesci ad immedesimarti nella storia che  racconta il cantautore,  ti rendi perfettamente conto che Antonio, il matto della canzone, non poteva non regalare una rosa alla sua Margherita. Perché la rosa resta il fiore per eccellenza e i matti, davvero sensibili al bello, lo sanno molto meglio di noi che siamo i “normali”. Spesso troppo normali per gustare le opere d’arte che la natura ci regala continuamente.
Non parla della rosa gialla, però, che normalmente – a proposito di normali -  è legata alla gelosia. Forse perchè la gelosia è una malattia tipica dei “normali”…
La rosa appartiene alla famiglia  delle Rosaceae che comprende oltre  100 specie, tanti  ibridi e cultivar,  di altezza variabile dai 20 cm a diversi metri; ci sono specie cespugliose, sarmentose, rampicanti, striscianti, arbusti e alberelli a fiore grande o piccolo; le specie  spontanee in Italia sono oltre 30 di cui ricordiamo la Rosa canina (la più comune), la Rosa gallica, la glauca, la  pendulina  e la sempervirens.
Le prime tracce della rosa risalgono a 40 milioni di anni fa, tracce documentate dai reperti fossili risalenti all’Eocene e ritrovati in Colorado e Oregon.  Il nome dovrebbe provenire dal celtico rhod che significa rosso, da cui il greco rodhon e quindi rosa.  
Non è una pianta delicata ma sopporta difficilmente l’altitudine. Per fiorire la rosa deve avere un’esposizione in pieno sole e al riparo dei venti ma attenzione all’aria stagnante che può provocare malattie fungine come l’oidio e la ticchiolatura, alcune delle crittogame che affliggono i rosai.  Il periodo più felice per mettere a dimora le rose va da novembre a marzo; il terreno non deve essere né duro né argilloso ma ben drenato e possibilmente arricchito da sostanza organica. La rosa può essere impiantata anche in vaso purchè  molto profondo e non inferiore ai 40 cm. di diametro.  Se poi riesci a fare una buona potatura e la giusta lotta agli afidi e alle tentrenidi,  che insieme alle cocciniglie sono gli insetti che infastidiscono la rosa,  allora il miracolo si ripete: la rosa fiorisce e ti regala così quelle emozioni,  visive e spesso anche olfattive,  che i fiori regalano a chi ha un pizzico di sensibilità e a chi  non è troppo normale… né troppo geloso… 

img

Consigli del mese                        

Nel Prato:  prima concimazione primaverile se non l’hai ancora fatta, possibilmente con prodotti a lenta cessione; c'e' ancora tempo per l'aerazione: per quella meccanica pensa a prenotarti in tempo;  se il caso puoi eseguire rullature, colmature, trasemine e rigenerazioni e anche carotature. Se necessario  puoi diserbare con il selettivo le graminacee e ripetere il trattamento dopo 50 giorni; l’operazione non va effettuata, evidentemente, nei prati realizzati con gramigne o con percentuale di gramigna presente nel miscuglio.
Il Giardino: inizia l'impianto delle erbacee a fioritura estiva (petunia, tagete, alisso, bocca di leone, etc., etc.); continua l'impianto dei bulbi a fioritura estiva e la semina della maggior parte dei fiori. Puoi iniziare la potatura degli agrumi nella zona costiera.

Le Piante da Interno: continua a concimare; se il caso rinvasa,  con attenzione al terriccio.
Il Bonsai: a mano a mano che aumenta la temperatura puoi trasferire il bonsai da interno all'esterno gradualmente; attenzione agli attacchi di insetti e/o crittogame; effettua la pinzatura dei germogli e continua la concimazione che può essere liquida e/o solida.

L'Orto: semina l'Anguria, Asparago, Carciofo, Carota, Cavolfiore, Broccolo, Cavolo Cappuccio, Cavolo Rapa, Cavolo Verza, Cetriolo, Cicoria, Cima di Rapa, Fagiolo, Fragola, Indivia, Lattuga, Melanzana, Melone, Peperone. Pomodoro, Porro, Prezzemolo, Ravanello, Rucola, Sedano, Spinacio, Zucca, Zucchino, Aromi in genere; sempre disponibili le Piantine Ortive e gli Aromi da trapiantare. … e se vuoi saperne di più puoi sempre telefonarmi al 348.0180141 o scrivermi su aldo58.adamo@gmail.com.