Articoli

    La sofferenza

    Quasi un editoriale

    di Antonio La Monica

    Sono tanti, tantissimi i rimandi che possono derivare da un tema così ampio e delicato come quello che, non senza incoscienza, ci siamo assegnati per questo mese. La malattia, è ovvio, non è cosa sulla quale si possa scherzare. Quasi impossibile farne ironia o materiale da ridere. Troppo facile, di contro, buttarla sul tragico, sul dolore e sulla sofferenza.
    È un tema che scotta. Come il termometro nel corso di una brutta influenza. C’è chi sostiene che la malattia sia il problema e chi la prima parte della guarigione. Per alcuni la malattia è mortale, per altri è solo immaginaria. Che l’argomento sia davvero arduo e condiviso lo dice la recente polemica sui vaccini, sull’obbligatorietà di effettuarli per tutti i bambini, sulla loro effettiva utilità. Una sola cosa, per chi scrive, è chiara: la malattia può anche essere un affare ghiotto per sciacalli senza scrupoli. Non solo un oggetto di alta e meritoria ricerca come, invece, è per tanti irreprensibili dottori...[continua]

Loading



    Malati gravi

    La politica è malata perché la società è malata

    di Carlo Poerio

    Ricordo ancora quando, agli inizi degli anni '90, una serie di inchieste giudiziarie diedero il via allo scandalo chiamato "Tangentopoli", caratterizzato da un intricato, diffuso e consolidato sistema di illeciti che aveva come protagonisti noti politici, imprenditori e altre oscure figure che ruotavano intorno a questi due mondi. Le inchieste condotte dalle varie Procure italiane...

    “Curare” o “Prendersi cura di…”

    Ascoltare il malato per aiutare la guarigione

    di Laura Ciancio

    L’hanno depositata lì, in un’ampia anticamera del pronto soccorso di un ospedale romano che svetta sul bordo del raccordo anulare. Le luci al neon del soffitto accentuano il pallore dei pazienti in attesa. Il dolore acuto a tratti si impenna...



    Il mal di vivere dei giovani

    Rimettiamo i figli e il loro lavoro al centro del nostro agire

    di Ciccio Schembari

    In un Paese come il nostro, ricco come mai nella storia, le famiglie vivono, mediamente, in uno stato di discreto benessere, immerse, come sono, in un mare di automobili, motori-ni, televisioni, computer, cellulari, videogiochi e magari anche seconde e terze case. Di ri-flesso, i giovani godono di una situazione estremamente favorevole. Vivono in famiglia il più a lungo possibile...

    Perché sono così infelice?

    Spunti di riflessione sulla perdita della felicità nell’era digitale

    di Ester Procopio

    C’è un grido di dolore che attraversa la società intera e preme per farsi ascoltare ed essere comunicato. Ha bisogno di spazio, aria, voci e orecchie: dovremmo sforzarci tutti di affinare lo spirito e captarne le onde sonore, perché nessuno rimanga inascoltato.











Fotorama / La malattia

di Meno Baglieri




    La malattia

    Latouche e la crescita

    di Saro Distefano

    Il pensatore francese ha detto che per avere una seppure minima possibilità di salvare questo pianeta dobbiamo rallentare, anzi...

    Dal campo si esce in barella

    La sofferenza secondo la filosofia della palla ovale

    di Meno Occhipinti

    Dal campo si esce in barella. Questo dicevano, un tempo, gli allenatori di rugby ai propri giocatori. Forse perché c’era l’idea che lo sport con la palla ovale dovesse essere praticato solo da “veri” uomini, e i “veri” uomini...

    Rapporti e ricordi

    Memoria, medici e malattie

    di Vittore Collina

    Come risulta da vocabolari e enciclopedie per malattia si intende l'alterazione di uno stato di organi o di funzioni, ovvero qualsiasi turbamento dell'equilibrio fisico, psichico e morale; in subordine 'malattia' è riferita anche ad un attacca-mento abnorme, ripetuto, ossessivo, a cose o attività (es. la malattia del 'gratta e vinci').



Occhio Strabico / Zitti e Mosca!

di Carlo Blangiforti




Libri

    Tracce di Blues

    Riflessioni sulla musica del diavolo

    di Lorenzo Vecchiato

    Come bere bene

    Guida "sentimentale" al vino

    di Salvo Foti

    Opere Complete

    raccolta dei componimenti del poeta secentesco

    di Paolo Maura

    Quel treno per la Polonia

    Studenti ragusani "Sul treno della Memoria"

    di Marinella Tumino

    L'araldica impostura

    Raccolta di racconti

    di Saro Distefano

    Parole degli Iblei

    Riflessioni introndo a proverbi e detti ragusani

    di Autori Vari

    Tre per tre

    Nove racconti

    di Carlo Blangiforti, Saro Distefano e Vito Campo

    Quaderni Tanzani

    "Diario di viaggio" della Tanzania

    di Giuseppe Cusumano

    Urlano anche i topi

    La dimensione siberiana nell'esperienza di Cechov

    di Carlo Blangiforti

    Quattro racconti

    di Vito Campo













Due novità editoriali a dicembre

Operaincerta Editore

    Ragusarugby - genesi di una passione
    L'ultimo libro di Meno Occhipinti

    Quest'anno, in questo 2017 denso di avvenimenti per lo sport ibleo, il rugby ragusano compie 50 anni. Mezzo secolo di un fenomeno sportivo e sociale che ha sempre coinvolto, entusiasmato ed apassionato un'intera comunità. Per ricordare a tutti i tifosi, gli sportivi, i curiosi e gli appassionati questa storia che è iniziata nel 1967, ci pensa un nuovo libro edito da Operaincerta: "Ragusarugby - genesi di una passione”. Il giornalista e scrittore Meno Occhipinti grazie ad un certosino lavoro di ricerca archivistica, di ricostruzione attraverso le testimonianze dei protagonisti d'allora, grazie al corposo apparato iconografico e ai resoconti giornalistici d'epoca, ricostruisce minuziosamente i primissimi anni del rugby ragusano...


    Acquista

    img

Pagine : 100 (Colore)
Anno di pubblicazione: 2017
Isbn : 978-88-943004-0-6

    img

Pagine : 100 (Colore)
Anno di pubblicazione: 2017
Isbn : 978-88-940976-5-8

    Monumenti e memoria - Il cimitero di Ragusa Superiore, 1838-1948
    L'ultimo libro di Saro Distefano con le foto di Vito Campo

    "Seppure con notevole ritardo rispetto alla legge del 1817 che proibiva la sepoltura dei cadaveri nelle chiese, nel 1839 fu iniziata la costruzione del primo nucleo del cimitero di Ragusa in contrada “Costa Pollara”, seguito dalla costruzione, su progetto dell’ingegnere siracusano Salvatore Toscano, delle due strade che tuttora conducono ad esso: ciò avvenne negli anni immediatamente successivi al 1840 e dopo una estenuante diatriba in ordine al riutilizzo dei due siti (uno in contrada Delle Croci, alle spalle dell’attuale Ospedale Maria Paternò Arezzo e l’altro in contrada “Gazzelle” nei pressi dell’attuale Cappella della Madonna delle Grazie) che erano sorti in occasione del colera del 1837. Il camposanto ragusano venne realizzato osservando una precisa organizzazione interna al perimetro e con anche tre campi esterni al cimitero, destinati ai defunti appartenenti a religione diversa dalla cattolica, ai bambini morti senza il battesimo e agli impenitenti..."
    [dall'introduzione]

    Foto di Vito Campo


    Acquista




Link Utili

    Italia Notizie

    Quotidiano di informazione

    Cultagenda

    Eventi negli iblei

    CCP "Paulu Maura"

    Sito del Centro Culturale Permanente Paulu Maura di Mineo

    Il segno che resta

    Media Communication

    Le Fate

    Editore - Caffè Letterario

    Ragusa Rugby

    Sito della Squadra di Rugby

Pdf







Rubriche

  • Verde Chiaro

    Ahi, ahi come soffro

    di Aldo Adamo

    Le piante hanno tanto da raccontare, tessono fili più o meno invisibili con la nostra vita. Le piante, a saperle ascoltare, raccontano storie straordinarie. "Verde Chiaro" si ripropone di narrarle...
  • Versi Diversi

    Se muoio sopravvivimi

    di Pablo Neruda

    Hanno scritto, hanno costruito colle parole il mondo che ci circonda, e quello che, se avremo un po’ di lungimiranza, lasceremo ai figli. I poeti! Non se ne potrà mai fare a meno...
  • Forse non tutti...

    Stupri

    di Meno Occhipinti

    Forse non tutti sanno che... ci sono notizie che scivolano tra le righe come acqua attraverso le dita. Ascoltiamo, vediamo, senza quello sguardo straniato che ci permette di capire cosa ne è del Belpaese...
  • Fotorama

    La malattia

    di Meno Baglieri

    Raccontare storie per immagini, una sorta di moderno lavoro da cantastorie che vuole restituire nel progredire delle immagini le sensazioni di chi quei fotogrammi ha saputo catturare...
  • Altrocchio

    La Sicilia ha scelto

    di Carlo Blangiforti

    Ancora un modo differente per vedere la realtà attraverso la satira, immagini e vignette che vogliono raccontare, ancora una volta, ancora da un’altra visuale il mondo della politica...
  • Parole Sante

    Tra tutte le malattie

    di Manuel Vázquez Montalbán

    Brevi aforismi di grandi donne e uomini di oggi e del passato che rappresentano meglio di mille parole, tra moto di spirito e facezie argute, il sentire più intimo di una intera umanità. Una sola parola può dire tantissime cose...
  • Occhio Strabico

    Zitti e Mosca!

    di Carlo Blangiforti

    Fotomontaggi, vignette irriverenti, che offrono uno sguardo divergente su un mondo che a tratti sembra seguire una logica assurda. Ma una risata, si spera, seppellirà tutto il marcio, o almeno uno ci prova...