Articoli

    Fenomeni

    Quasi un editoriale

    di Antonio La Monica

    Il fenomeno, secondo l'origine greca della parola, non è altro se non ciò che appare. Spesso contrapposto a quello che un filosofo importante come Kant chiamava "noumeno", ovvero ciò che si pensa.
    È evidente che con il tempo il senso di questo termine sia cambiato in modo significativo. Il fenomeno, oggi, è qualcosa che si vede, senza dubbio, ma che è capace di destare meraviglia, sorpresa, ammirazione. Nell'epoca d'oro delle divine apparenze, il fenomeno può essere il campione sportivo che, palla al piede, dribbla tutti gli avversari, scarta il portiere e segna un goal decisivo. Come non pensare, per chi ormai ha passato gli anta a un fenomeno come Maradona. Ma gli esempi, in tale ambito si potrebbero davvero moltiplicare all'infinito.
    È un fenomeno l'artista che crea e si produce in performance strabilianti, di canto, danza, pittura o quant'altro... [continua]

Loading



    La Ferdinandea

    L'isola fenomenale

    di Nick Neim

    Le scosse erano iniziate a giugno quando ancora stavano lavorando a sistemare il grano nei cannicci e a riempire le stalle di paglia. Non fu una scossa singola bensì un continuo smuoversi della terra con rumore...

    Namasté

    Il tempo dello Yoga

    di Laura Ciancio

    Sentivo la voce del maestro che scandiva le parole di un rilassamento guidato. Intorno, la grande stanza vuota era semibuia ed ero distesa sul pavimento. Dopo venti minuti mi alzavo rigenerata e ne avevo un assoluto bisogno...



    La conoscenza scientifica

    Kant: nulla possiamo conoscere delle cose in sé, possiamo solo mettere in ordine quanto osserviamo

    di Ciccio Schembari

    Il mondo esiste da miliardi di anni prima della comparsa dell'uomo sulla faccia della terra e sicuramente esisterà ancora per miliardi di anni anche dopo l'estinzione della stirpe umana...

    I fenomeni paranormali

    Uomo di Taured, Enfield, creepypasta e blue whale: cosa c’è di paranormale nel paranormale?

    di Ester Procopio

    Un uomo ben vestito armato di ventiquattrore fa scalo nella capitale giapponese. Non appena varcato l’ingresso dell’aeroporto viene fermato...




    Ragione e psiche

    Il fenomeno della balena blu e le abitudini mentali

    di Federica Tribastone

    Un filosofo e psicologo irlandese, William James, scrisse: “La più grande scoperta della mia generazione è che gli esseri umani possono cambiare le loro vite cambiando le loro abitudini mentali”...

    Come se

    Un sorprendente fenomeno sociale invisibile

    di Carlo Blangiforti

    Ci sono fenomeni sociali che restano invisibili o quasi. La nostra è un’epoca in cui ognuno si inserisce in una spazio popolato da gente che ha le stesse idee, la stessa Weltanschauung, gli stessi desideri. Io sto solo con quelli che condividono la mia visione del mondo...











Fotorama / Fenomeni

di Meno Baglieri




    Tavernellum

    Ed il Paese finisce a tarallucci e vino!

    di Carlo Poerio

    Nel precedente numero di Operaincerta conclusi la mia riflessione affermando che in un mondo "dove la speculazione finanziaria fa salire i prezzi dei generi alimentari o dei farmaci alle stelle...

    Che fenomeno, il tempo!

    Gli eventi metereologici e la revisione linguistica

    di Saro Distefano

    Si chiamano tutti fenomeni, perché è possibile osservarli. Ma i fenomeni metereologici sono attualmente oggetto di forte revisione linguistica. Per motivi che sconosciamo. Avviene sempre più spesso, infatti, che nei TG, sui giornali...

    Fenomeni ovali

    Si dice che nel rugby si gioca in 15 e che il singolo non fa la differenza. Sembrerebbe vero. Eppure…

    di Meno Occhipinti

    Uno dei ritornelli che ci sentiamo raccontare, noi che frequentiamo abitualmente i campi da rugby, è che nel nostro sport si gioca in 15 e che il singolo non fa la differenza. Nel calcio ci sono i Pelè, i Maradona, i Platini, i Del Piero...

    Meraviglia, ammirazione, commozione

    Luci della città di Charlie Chaplin

    di Ciccio Schembari

    Ve lo ricordate il film Luci della città di Charlie Chaplin? Lui, il vagabondo, sempre povero. Ovviamente. Lei, la bella fioraia cieca e povera. Vende fiori all’angolo della strada. Lei può riacquistare la vista con una operazione...

    Roma capoccia, c'è solo un capitano

    Il fenomeno Francesco Totti e la fenomenologia della romanità

    di Maria Cristina Vecchiarelli

    "Vedo la maestà/del Colosseo;/vedo la santità/der cuppolone/e so' più vivo/e so' più bono/no, nun te lasso mai/Roma capoccia/der monno infame!" Così, con impetuosa sintonia, domenica 28 maggio scorso allo stadio Olimpico...

    Se decidessi di candidarmi...

    Grani antichi e politica locale

    di Saro Distefano

    Se decidessi di candidarmi a sindaco di Ragusa avrei seri dubbi sulla squadra da comporre e proporre, da quale parte della geometria politica collocarmi, quale programma redigere. Ma su una cosa non avrei dubbio alcuno...



Occhio Strabico / Il nuovo arrivato

di Carlo Blangiforti




Libri

    Tracce di Blues

    Riflessioni sulla musica del diavolo

    di Lorenzo Vecchiato

    Come bere bene

    Guida "sentimentale" al vino

    di Salvo Foti

    Opere Complete

    raccolta dei componimenti del poeta secentesco

    di Paolo Maura

    Quel treno per la Polonia

    Studenti ragusani "Tul treno della Memoria"

    di Marinella Tumino

    L'araldica impostura

    Raccolta di racconti

    di Saro Distefano

    Parole degli Iblei

    Riflessioni introndo a proverbi e detti ragusani

    di Autori Vari

    Tre per tre

    Nove racconti

    di Carlo Blangiforti, Saro Distefano e Vito Campo

    Quaderni Tanzani

    "Diario di viaggio" della Tanzania

    di Giuseppe Cusumano

    Urlano anche i topi

    La dimensione siberiana nell'esperienza di Cechov

    di Carlo Blangiforti

    Quattro racconti

    di Vito Campo













Avvisi

    Panza e Assenza

    Note a margine di ricette più o meno siciliane

    di Carlo Blangiforti

    "Il libro non è un semplice ricettario, anzi non lo è affatto. Il titolo Panza e assenza allude alla popolare espressione che indica quell’atteggiamento sfacciato di certi convitati che si presentano a casa dell’ospite con nient’altro che il loro appetito. A mani vuote. Panza e presenza, appunto. Ma il libro fa riferimento anche all’assenza, alle cose assenti. Le ricette sono contingenti, una sorta di obolo necessario. Queste evocano la Sicilia e i legami tra l’autore e questa terra: la maggior parte sono piatti che appartengono alla tradizione culinaria iblea, altre a quella siciliana, ci sono ricette che sono new entry, altri sono piatti che non c’entrano nulla con la nostra derelitta isola, ma che hanno attinenza, contiguità e, a vario titolo, affinità con la sicilianitudine..."
    Le Fate editore, 2016, pp. 276
    ISBN 978-88-940976-1-0

    Acquista




Link Utili

    Italia Notizie

    Quotidiano di informazione

    Cultagenda

    Eventi negli iblei

    CCP "Paulu Maura"

    Sito del Centro Culturale Permanente Paulu Maura di Mineo

    Il segno che resta

    Media Communication

    Le Fate

    Editore - Caffè Letterario

    Padua Rugby Ragusa

    Sito della Squadra di Rugby

Pdf







Rubriche

  • Verde Chiaro

    Il tropismo

    di Aldo Adamo

    Le piante hanno tanto da raccontare, tessono fili più o meno invisibili con la nostra vita. Le piante, a saperle ascoltare, raccontano storie straordinarie. "Verde Chiaro" si ripropone di narrarle...
  • Versi Diversi

    Dove l'ombra

    di Mario Luzi

    Hanno scritto, hanno costruito colle parole il mondo che ci circonda, e quello che, se avremo un po’ di lungimiranza, lasceremo ai figli. I poeti! Non se ne potrà mai fare a meno...
  • Forse non tutti...

    Digital Divide

    di Meno Occhipinti

    Forse non tutti sanno che... ci sono notizie che scivolano tra le righe come acqua attraverso le dita. Ascoltiamo, vediamo, senza quello sguardo straniato che ci permette di capire cosa ne è del Belpaese...
  • Fotorama

    Fenomeni

    di Meno Baglieri

    Raccontare storie per immagini, una sorta di moderno lavoro da cantastorie che vuole restituire nel progredire delle immagini le sensazioni di chi quei fotogrammi ha saputo catturare...
  • Non solo mio

    La dittatura

    di Veronica Ferlito

    Chiamiamo tutto quello che ci circonda “mio” ma se pensassimo che il mondo che ci circonda non rappresenta solo un bene privato, forse sostituiremmo l’aggettivo possessivo mio con uno più adatto...
  • Retrocopertina

    Freaks ovvero della rivoluzione

    di Carlo Blangiforti

    Cosa si nasconde dietro una copertina? È pura facciata, apparenza, oppure si vuole raccontare una storia più complessa con il linguaggio semplice e diretto della grafica?
  • Parole Sante

    Il fenomeno mafioso

    di Giovanni Falcone

    Brevi aforismi di grandi donne e uomini di oggi e del passato che rappresentano meglio di mille parole, tra moto di spirito e facezie argute, il sentire più intimo di una intera umanità. Una sola parola può dire tantissime cose...
  • Occhio Strabico

    Il nuovo arrivato

    di Carlo Blangiforti

    Fotomontaggi, vignette irriverenti, che offrono uno sguardo divergente su un mondo che a tratti sembra seguire una logica assurda. Ma una risata, si spera, seppellirà tutto il marcio, o almeno uno ci prova...
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>