Nemici in maschera

Costruttori di guerra

di Laura Ciancio

    img

Litigio, sinonimi:
discussione - contrasto - alterco - bisticcio - litigata - battibecco - contesa - disputa - discordia - controversia (polemica - dissenso - contestazione) - dissidio - dissapore - scenata - lotta (battaglia - guerra - duello - conflitto - combattimento – scontro – ostilità) - rissa - zuffa - pestaggio - accapigliamento - baruffa - tafferuglio - gazzarra - parapiglia - disaccordo.

 

“Un bel giorno, non sappiamo quando esattamente, la discussione degenerò in un alterco che si tramutò in una vera e propria litigata. Ma un contrasto simile a un bisticcio non è più di un battibecco, essendo una disputa in cui non c’è il pomo della discordia, a parte un missile qua e là nell’oceano. Certo la controversia, piena di dissapori, quando si alimenta di polemica (se non ti comporti bene, vedi che ti lancio una super bomba), provocando una scenata che sfocia poi in un dissenso generalizzato, dà luogo alla contestazione degli intervenuti. Ma non è questo il punto. Il punto è che così si rischia di incrementare una lotta infinita, un pestaggio tra tifosi da stadio, un duello simil-elettorale senza pari, uno scontro tra le parti che, travalicando i vari Paesi, potrebbe riesumare una battaglia tra i vari contendenti, un’ostilità epocale mai sopita, sotto ceneri ancora accese. Potrebbe venirne fuori una guerra mondiale, uno scontro tra titani…

Ma non sarebbe meglio far fare ai due loschi nonché pericolosi e persino buffi contendenti, espressioni dell’era online di photoshop e dei tweet, degli eserciti quadrati (“e il mio è più quadrato del tuo!”), delle armi intelligenti, tra i selfie e i talk show di amici degli amici, non sarebbe meglio far fare anziché le regole di ingaggio, che so, una rissa da osteria, una zuffa tra scolaretti, un accapigliamento (e in quanto a capelli non manca la materia) tra due fidanzate tradite dallo stesso uomo, una baruffa chiozzotta, un tafferuglio tra opposte fazioni sotto al liceo, una gazzarra con scorribanda notturna di ubriachi, un parapiglia di bambini alla scuola materna, un sano e turbolento disaccordo coniugale compreso di insalatiere che vanno in coccio contro la parete, piuttosto che arrivare sull’orlo di un conflitto nucleare globale?”