Articoli

    Ridi Pagliaccio!

    Quasi un editoriale

    di Carlo Blangiforti

    In questo numero i pagliacci, i clown compariranno sotto forme diverse: quella temibile e inquietante di un Joker o di un It, quella dell’arte classica e della riflessione estemporanea, quella rassicurate e amara dei grandi interpreti dell’arte circense, i pagliacci spunteranno nelle loro declinazioni politiche, fonetiche e linguistiche, i clown faranno capolino perfino dietro la maschera scapigliata del più improbabile candidato al ruolo più improbabile di capo del mondo; ché è qui il nocciolo della questione: se un tempo si desiderava che il mondo fosse governato dall’allegria, dalla gioia, se allora si credeva o sperava che la risata potesse essere un’arma veramente efficace contro la violenza del potere, ora si ha l’impressione che il ridicolo si sia fatto violenza, supremazia. È sbagliato credere che Trump sia il problema. Il problema è che l’arroganza del potere si è così diffusa nel corpo moribondo nelle nostre società (che siano americane, europee, islamiche o papuasiane) che noi comuni mortali non la notiamo quasi più. [continua]

Loading



    Ma non è una cosa seria

    Tito Maccio Plauto e il canone comico occidentale

    di Maria Cristina Vecchiarelli

    Archiviato lo spirito tragico del Novecento, il nuovo Millennio mostra di reagire alle crisi inedite e quasi altrettanto gravi...

    Pagliaccio siculo

    Una parola (e un oggetto) in via di estinzione

    di Saro Distefano

    Quello che in italiano è lo “strofinaccio”, nella mia lingua diventa “pagghiazzu”. Ancora più precisamente, con una chiara distinzione del ruolo: “pagghiazzu ri n’terra”...



    I pagliacci della politica

    Pagliaccio chi si sporca le mani o chi se le tiene in tasca al calduccio?

    di Ciccio Schembari

    Il direttore de "La Repubblica" ha aperto un dibattito sulle varie tesi che riguardano il referendum costituzionale che sarà votato dai cittadini il 4 dicembre 2016 e la vigente legge elettorale...

    Il Buffone

    Riflessioni

    di Alessandro Depegi

    Quando si parla di un buffone, si parla di un personaggio che potrebbe quasi avere il nostro disprezzo, ma che, essendo tale con un quoziente intellettivo al di sotto del normale, dovrebbe farci sorridere. Quante volte abbiamo sentito dire di questo o quel Governante : « È un buffone!». Ma è proprio così ? O offendiamo il buffone?











Fotorama / Clown o baracconi

di Meno Baglieri




    Vergogna

    Italiani, brava gente?

    di Veronica Ferlito

    Gli articoli che scorrono puntando su gente in fuga, su gente che scappa dalla propria radice per riuscire in qualche modo a sopravvivere e respirare ancora. Vivere in una società è...

    Meravigliarsi

    Pargoli, pediatri ecc.

    di Saro Distefano

    A sentire i pediatri, tutti i neonati, fatta ovvia eccezione per chi fosse stato disgraziatamente colpito da una patologia, crescono tantissimo nei primi mesi di vita...

    Chi sono i clown?

    Alla ricerca di un'identità tra sogno e stereotipo

    di Ester Procopio

    Aiutata dalla ricca biblioteca messa insieme in anni di brillante carriera da mio padre, attore comico o – come meglio ama definirsi – clown, vorrei dare una risposta a questa domanda… o più d’una, se una non bastasse...

    I clown

    Narrazioni

    di Nick Neim

    Non date del “pagliaccio” e del “buffone” a gente comune, a uomini politici, persone pubbliche o potenti, non lo meritano. Il mestiere del buffone, del pagliaccio, del clown è estremamente importante...

    Meno 21

    L'operato di questo Parlamento tra legittimità giuridica e morale

    di Carlo Poerio

    21. A partire dal giorno di pubblicazione di questo numero di Operaincerta, è il tempo che manca all’appuntamento referendario nel corso del quale saremo chiamati a valutare la riforma della Costituzione, una revisione che interessa ben 47 articoli...








Altrocchio / Trump Presidente

di Carlo Blangiforti




Libri

    Tracce di Blues

    Riflessioni sulla musica del diavolo

    di Lorenzo Vecchiato

    Come bere bene

    Guida "sentimentale" al vino

    di Salvo Foti

    Opere Complete

    raccolta dei componimenti del poeta secentesco

    di Paolo Maura

    Quel treno per la Polonia

    Studenti ragusani "Tul treno della Memoria"

    di Marinella Tumino

    L'araldica impostura

    Raccolta di racconti

    di Saro Distefano

    Parole degli Iblei

    Riflessioni introndo a proverbi e detti ragusani

    di Autori Vari

    Tre per tre

    Nove racconti

    di Carlo Blangiforti, Saro Distefano e Vito Campo

    Quaderni Tanzani

    "Diario di viaggio" della Tanzania

    di Giuseppe Cusumano

    Urlano anche i topi

    La dimensione siberiana nell'esperienza di Cechov

    di Carlo Blangiforti







Avvisi

    Panza e Assenza

    Note a margine di ricette più o meno siciliane

    di Carlo Blangiforti

    "Il libro non è un semplice ricettario, anzi non lo è affatto. Il titolo Panza e assenza allude alla popolare espressione che indica quell’atteggiamento sfacciato di certi convitati che si presentano a casa dell’ospite con nient’altro che il loro appetito. A mani vuote. Panza e presenza, appunto. Ma il libro fa riferimento anche all’assenza, alle cose assenti. Le ricette sono contingenti, una sorta di obolo necessario. Queste evocano la Sicilia e i legami tra l’autore e questa terra: la maggior parte sono piatti che appartengono alla tradizione culinaria iblea, altre a quella siciliana, ci sono ricette che sono new entry, altri sono piatti che non c’entrano nulla con la nostra derelitta isola, ma che hanno attinenza, contiguità e, a vario titolo, affinità con la sicilianitudine..."
    Le Fate editore, 2016, pp. 276
    ISBN 978-88-940976-1-0

    Acquista




Link Utili

    Italia Notizie

    Quotidiano di informazione

    Cultagenda

    Eventi negli iblei

    CCP "Paulu Maura"

    Sito del Centro Culturale Permanente Paulu Maura di Mineo

    Il segno che resta

    Media Communication

    Le Fate

    Editore - Caffè Letterario

    Padua Rugby Ragusa

    Sito della Squadra di Rugby

Pdf



Rubriche

  • Verde Chiaro

    Un verde sorriso

    di Aldo Adamo

    Le piante hanno tanto da raccontare, tessono fili più o meno invisibili con la nostra vita. Le piante, a saperle ascoltare, raccontano storie straordinarie. "Verde Chiaro" si ripropone di narrarle...
  • La vita e tutto quanto

    La dietologa

    di Francesco Zurzolo

    Quali che siano le grandi questioni dell'esistenza, misteriose le risposte; che si tratti di decriptare le imperscrutabili leggi dell'universo o le banali questioni pratiche, si può sempre contare sull'aiuto degli altri...

  • Non solo mio

    Una nuova famiglia per me

    di Veronica Ferlito

    Chiamiamo tutto quello che ci circonda “mio” ma se pensassimo che il mondo che ci circonda non rappresenta solo un bene privato, forse sostituiremmo l’aggettivo possessivo mio con uno più adatto...
  • Versi Diversi

    Il Clown / Le Clown

    di Paul Verlaine

    Hanno scritto, hanno costruito colle parole il mondo che ci circonda, e quello che, se avremo un po’ di lungimiranza, lasceremo ai figli. I poeti! Non se ne potrà mai fare a meno...
  • Fotorama

    Clown o baracconi

    di Meno Baglieri

    Raccontare storie per immagini, una sorta di moderno lavoro da cantastorie che vuole restituire nel progredire delle immagini le sensazioni di chi quei fotogrammi ha saputo catturare...
  • Altrocchio

    Trump Presidente

    di Carlo Blangiforti

    Ancora un modo differente per vedere la realtà attraverso la satira, immagini e vignette che vogliono raccontare, ancora una volta, ancora da un’altra visuale il mondo della politica...
  • Parole Sante

    Falstaff

    di Orson Welles

    Brevi aforismi di grandi donne e uomini di oggi e del passato che rappresentano meglio di mille parole, tra moto di spirito e facezie argute, il sentire più intimo di una intera umanità. Una sola parola può dire tantissime cose...
  • Occhio Strabico

    Un signore alla Casa Bianca

    di Carlo Blangiforti

    Fotomontaggi, vignette irriverenti, che offrono uno sguardo divergente su un mondo che a tratti sembra seguire una logica assurda. Ma una risata, si spera, seppellirà tutto il marcio, o almeno uno ci prova...