Nel cuore di Viola

di Veronica Ferlito

Quarantasei

Descrizione: http://www.noreast1.com/gr0002.JPG Catania, Gennaio 2015

Sei andata via lasciando in noi una tua presenza nel cuore e nell’anima, un ricordo di una lunga e felice vita che non morirà mai; il tuo volto ancora una volta ha illuminato un triste giorno che per tutti noi sarà indimenticabile per la tua assenza, per il vuoto che domina intorno a noi tutti, per il silenzio rispetto alla tua voce, per il buio innanzi ai tuoi occhi che adesso dormono e lo faranno per sempre.
Tutti ti ricorderanno con i tuoi svariati nomi ed appellativi che ti hanno caratterizzato per 84 lunghi, come una donna solare e fragile, dai capelli grigio argenteo, dalle mille smorfie e beffe per tutti coloro che hai incontrato nella tua vita; adesso noi dobbiamo sorridere e lasciare che tu possa fare il tuo nuovo percorso con serenità nel vederci tranquilli mentre continuiamo a vivere nel tuo ricordo e nella tua presenza di spirito.
Sarai sempre il nostro angelo, la nostra eterna benedizione, cara nonna, da oggi che sei andata via, fino all’eterno, quando tutti insieme ci ricongiungeremo.
Chi va via lascia in chi resta consapevolezza avvolta nel dolore che col tempo sarà una forza maggiore per andare avanti e sorridere mirando lo sguardo verso il cielo, in quell’istante magari, spunterà l’arcobaleno come quel giorno all’uscita dalla Chiesa.
Questa è la vita, si nasce e poi si muore, tutto ha un epilogo, è un ciclo del quale bisogna possedere consapevolezza sin dall’inizio dei primi attimi di vita perché l’imprevedibile e l’inaspettato può giungere all’improvviso.
Nonna, adesso sarai sempre con me anche tu, come il nonno ed io mi sentirò ancora più forte perché adesso a proteggermi e guidarmi sarete in due.
Abbi cura di te ed abbi cura di noi tutti nonnina mia, ciao semplicemente ciao.