In un mondo non solo mio

di Veronica Ferlito

Pericle e la società del Giusto

Fu nota la fama di oratore che Pericle ebbe nella storia dei tempi fino ad oggi che di secoli ne sono trascorsi, e che possiamo leggere nelle stesse pagine di Vita di Pericle che sono state scritte da Plutarco ma anche in Tucidide in Guerra del Peloponneso dove Pericle parlando attraverso i suoi noti discorsi agli Ateniesi, lascia un segno nella storia, come se fosse maestra di vita, attraverso spunti e riflessioni che vanno la pena di essere riletti e reinterpretati dando loro uno sfondo che abbraccia presente e passato.
Il discorso risale al 461 a.c. e rappresenta nella sua profondità anche se d’altri tempi, un esempio di come con verità, responsabilità, sia e debba essere possibile relazionarsi socialmente alla vita collettiva e sociale, dal punto di vista umano più che politico. La politica viene tirata in ballo solo in modo periferico, viene data importanza maggiormente ad altri cenni e valori che sono di rilevante importanza sia nella storia che nelle argomentazioni di attualità.
È un discorso molto complesso ma al contempo breve che va interpretato nella sua interezza.
Il discorso di Pericle fa molto leva sul principio di uguaglianza dei singoli individui all’interno della collettività, la loro uguaglianza innanzi alla legge che sarebbe da considerare uguale per tutti; ognuno gode di diritti e di doveri da rispettare sulla base delle proprie responsabilità civili e sociali, secondo quanto afferma nei suoi discorsi Pericle.
La libertà come valore incondizionato, viene espresso e raccontato in poche ma sane parole dallo stesso Pericle che cerca di attribuirne un senso di profonda eticità al fine di dare un messaggio da condividere ed attraverso il quale produrre il concetto di Bene, di Giusto, di Bello.
Ma ciò che maggiormente lo stesso cerca di evidenziare è il concetto di Legge e di Giustizia, poiché la società nella sua armoniosa convivenza tra soggetti, nasce dal rispetto delle leggi, e la Legge universale è uguale per tutti, senza differenze alcune. Una società giusta sarà una società libera e felice. Pericle non fa altro dunque che illuminare la retta via, la via maestra allo scopo di concretizzare i principi per una sana ed armoniosa convivenza di vita quotidiana tra simili.