Gli occhi

di Antonio La Monica

Se è vero che l’occhio vuole la sua parte, occorre che questa parte abbia la sua degna importanza. L’occhio è lo specchio dell’anima, è la porta attraverso la quale il senso della vista esercita tutto il suo potere. È la porta che quando si chiude regala visioni ed immagini oniriche. L’occhio è al centro della conoscenza. Organo principe. Strumento di bellezza, di estasi, di ricerca. Guardiamoci negli occhi, occhio per occhio e dente per dente, guardarsi di sottocchio, occhio e basta per dire a qualcuno di stare attento. E poi c’è l’occhio interiore, il terzo occhio che apre al mondo dell’anima, della conoscenza profonda. È da questa parte del corpo che traspare quanto c’è di profondo in noi, una lacrima che è gioia o dolore. L’occhio che strega, che incanta, che ammalia.
Per chi conosce bene l’architettura del tempo che fu, c’è anche l’occhio aperto, quell’apertura che affaccia sul cortile interno delle case per permettere alla luce di arrivare fino all’estremo lembo delle abitazioni [...]

continua a leggere »


Loading